Il diabete autoimmune Tipo 1, Lada Mody e gestazionale

Il diabete TIPO 1

 

Il diabete TIPO 1 è una malattie autoimmune, con questo termine si indicano le malattie che provocano una distruzione di una parte degli organi in quanto, i globuli bianchi, “vedono” annidato dietro la cellula dell’organo (in questo caso quella che produce insulina) un virus e lo attaccano unitamente alla cellula. In questo modo ne causano la scomparsa.
Un tempo era una malattia (di questo si tratta non di una “condizione”) che colpiva soprattutto i giovanissimi dalla nascita ai 18 anni; da tempo ormai non conosce età e miete vittime tra quarantenni e cinquantenni.
In questo caso, quando l’insorgenza della malattia è da adulti si parola diLADA (Latent Autoimmune Diabetes in Adults. Si stima che tra il 6-10% dei diabetici, diagnosticati come tipo 2 è in realtà affetto dalla forma tipo 1 autoimmune a lenta evoluzione verso l’insulino-dipendenza.

 

Il diabete tipo 1 si cura SOLO con l’insulina.

Non esistono alternative, non esistono diete miracolose, non esiste un’alimentazione senza carboidrati! Attenzione ai ciarlatani, perché si tratta di una malattia mortale.

 

I sintomi

 

La scarsità o l’assenza di insulina, determinato dall’attacco dei globuli bianchi contro le cellule che la producono, impedisce all’organismo di utilizzare il glucosio presente nel sangue derivante dalla trasformazione del cibo assunto. Tutto ciò che mangiamo (ripeto tutto) si trasforma, in tempi diversi, in glucosio che è la forma in cui piante, animali e esseri viventi riescono ad alimentarsi.
Senza insulina il glucosio non riesce a penetrare nella cellula e quindi si perde peso e si ha costantemente fame e sete.
Infatti la mancata assunzione di glucosio e il suo eccesso nel sangue fa si che le difese del corpo lo eliminino con l’urina (per cui chi soffre di diabete tipo 1 sarà costantemente in bagno, giorno e notte) e in ragione di questa perdita di liquidi con l’urina il corpo chiederà di reintrodurre acqua, per cui saremmo fortemente e sempre assetati (4 litri di acqua saranno la regola).
Inoltre la mancata assunzione del glucosio determinerà una perdita di peso considerevole e improvvisa, nonostante la forte fame e la notevole assunzione di cibo.
Quindi RIASSUMENDO i sintomi dei diabete tipo 1 sono:
poliuria (aumento del volume e delle urine)
– polidipsia (aumento considerevole della sete)
polifagia paradossa (dimagrimento improvviso nonostante l’aumento della quantità di cibo assunto )

Le cause sono SCONOSCIUTE!

 

Ma ci sono dei fattori che contribuiscono alla sua comparsa:
fattori genetici (ereditari)
fattori immunitari (la particolre forma in cui le nostre difese agiscono contro le infezioni)
fattori ambientali (dipendono dalla combinazione con il organismo di batteri, virus, sostanze chimiche, intese come inquinanti ecc.)
I dati attualmente disponibili indicano che le persone che sviluppano il diabete sono geneticamente predisposti ma, affinché la malattia insorga devono verificarsi altri eventi (fattori immunitari e/o fattori ambientali).
Dalle caratteristiche indicate di solito la persona con diabete tipo 1 all’esordio è magra; ma non è incompatibile con la diagnosi anche l’OBESITÀ’. E’ stato dimostrato che l’obesità è un fattore di rischio ( sempre con la presenza di fattori autoimmuni) anche per quello di tipo 1.

Le persone con diabete tipo 1 possono sommare altri disturbi da malattie autoimmuni: celiachia, morbo di Graves, la tiroide di Hashimoto e il morbo di Addison.

 

DIABETE MODY

Forma particolare di diabete che vede una mutazione genetica. Ecco l’approfondimento cos’è come si manifesta e come si cura il diabete MODY?

 

DIABETE IN GRAVIDANZA

E’ un’altra forma di diabete che si manifesta durante la gravidanza e riguarda quindi solo il genere femminile. Ecco L’approfondimento: DIABETE GESTAZIONALE